Bevilacqua morto a Roma: lo scrittore aveva 79 anni

Cronaca e attualità sportiva - I principali eventi raccontati e commentanti sul nostro forum. Il nostro giornale sportivo!!

Bevilacqua morto a Roma: lo scrittore aveva 79 anni

Messaggioda valentina » 10/09/2013, 10:19

Bevilacqua morto a Roma: lo scrittore aveva 79 anni

E' morto Alberto Bevilacqua. Lo scrittore nato a Parma il 27 giugno 1934 si è spento a Roma all'età di 79 anni. Bevilacqua è stato anche regista e sceneggiatore italiano, nonché poeta e giornalista.

Arresto cardiocircolatorio. Bevilacqua è morto a Villa Mafalda alle 10.10 di questa mattina, per un arresto cardiocircolatorio. Lo riferisce la clinica di Villa Mafalda. «Bevilacqua - ha riferito la direzione sanitaria della struttura - era costantemente monitorato da un'equipe medica ed era ricoverato dall'ottobre scorso per una grave malattia cronica». Dalla clinica si apprende che nelle prossime ore potrebbe essere allestita la camera ardente e al momento non sarebbe prevista un'autopsia.

Il ministro dei Beni culturali e del Turismo, Massimo Bray, esprime in una nota «profondo cordoglio per la scomparsa di Alberto Bevilacqua, intellettuale poliedrico e di straordinarie qualità umane, che ha saputo infondere passione e fantasia sia nel mondo della letteratura che in quello del cinema».

Il ricovero e le polemiche. Bevilacqua è morto nella clinica romana di Villa Mafalda, dove era ricoverato da tempo: ricovero in prognosi riservata che aveva scatenato anche una diatriba legale. Il caso era finito anche alla procura a Roma perché la compagna dello scrittore, Michela Macaluso, aveva denunciato la casa di cura perché avrebbe impedito il trasferimento del paziente, in gravi condizioni per «un'infezione multi resistente», in un'altra struttura attrezzata per terapie specialistiche. Di conseguenza i magistrati avevano aperto un'inchiesta per lesioni colpose. La direzione della clinica si era difesa: le cure sono state prestate d'accordo con la famiglia, «non è stato violato alcun protocollo». Era intervenuta anche la sorella dell'autore di Gialloparma, Anna: «Mio fratello gode della protezione massima dei medici». Poi il giudice aveva deciso di nominare un amministratore di sostegno provvisorio per lo scrittore che era rimasto ricoverato nella stessa struttura.

Fonte: http://www.ilmessaggero.it

Immagine
valentina
 

Torna a Sport&Attualità - Il nostro giornale

Chi c’è in linea

Visitano il forum: abraham066 e 1 ospite

cron